150 nuovi prodotti ogni settimana

Giardino

Vasi e fioriere per arredare casa con le piante

Le piante hanno diversi benefici sul nostro benessere. Dentro vasi in giardino o sulle fioriere del balcone, le piante migliorano la qualità dell'aria che respiriamo: ne regolano l'umidità e la purificano da certe sostanze nocive. Hanno anche un influsso positivo sul nostro equilibrio psicofisico: riducono lo stress e contribuiscono ad aumentare concentrazione e creatività. 

Insomma: le piante rendono ogni spazio accogliente e rigenerante. Trovare un posto comodo in cui farle crescere fa bene a loro e a noi. Scopri una selezione conveniente di vasi per piante e fioriere da interno, da balcone e da giardino. Troverai tanti prodotti economici ma di qualità, e sempre più sostenibili. 

Come scegliere i vasi migliori per le tue piante?  

In terracotta, di plastica, rotondi o riciclati… ci sono tantissimi modelli di vasi per piante tra cui scegliere. Anche per te è difficile capire quale sia il migliore per il tuo verde in casa? Segui la nostra guida alla portata di tutti – pollici verdi e giardinieri alle prime armi compresi.  

Vasi in terracotta come da tradizione  

Vorresti vasi in terracotta classici come quelli di nonna? La terracotta è un materiale poroso che permette una crescita sana e rigogliosa delle piante perché fa respirare la terra e le radici. È anche un materiale resistente a diverse condizioni climatiche perfino in giardino perché sopporta l’afa estiva, le gelate invernali e perfino le raffiche di vento forte. 

Gli svantaggi? I vasi in terracotta sono pesanti, quindi difficili da spostare. Inoltre, essendo permeabili, le piante al loro interno richiedono più acqua rispetto a quelle nei vasi di plastica. 

Leggeri e impermeabili: i vasi in plastica  

I vantaggi di vasi e fioriere in plastica sono la leggerezza, l’impermeabilità e la durevolezza. Sono perfetti per: 

  • piante da spostare di stagione in stagione,

  • fiori che vuoi appendere sul balcone,

  • specie vegetali che hanno bisogno di molta acqua,

  • piante con radice dalla crescita rapida perché ne semplificano la fase di rinvaso.

Senza contare che molti vasi di plastica sono 100% sostenibili perché realizzati a partire da materie prime riciclate, come molti di quelli presenti nel nostro assortimento. L’unico svantaggio? La plastica sopporta meno le escursioni climatiche. 

Anche le dimensioni (del vaso) contano 

Scegli sempre vasi e fioriere dalle dimensioni proporzionate rispetto alla pianta per permettere alle radici di ancorarsi al terreno e favorire una crescita corretta. Un vaso troppo piccolo impedisce lo sviluppo e, al contrario, un vaso troppo grande può creare ristagni di acqua nelle zone di terreno dove le radici non arrivano e favorire il proliferare di umidità, muffe o parassiti. 

Vasi e fioriere rotondi, quadrati e rettangolari 

Fioriere e vasi rotondi sono esteticamente gradevoli e si inseriscono facilmente in ogni contesto di arredo, in casa o anche fuori in giardino. 

I modelli quadrati e rettangolari si possono accostare l’uno vicino all’altro, occupando meno spazio. Sono perfetti quindi in giardini e spazi outdoor dalle metrature limitate. Tendono però a causare più ristagni di acqua rispetto ai modelli rotondi e conici. 

Quanto costano i vasi per le piante?  

Per qualsiasi gusto, esigenza delle tue piante e budget, da noi trovi vasi per piante da esterno in materiali resistenti e spesso anche in plastica riciclata, fioriere economiche ma d’effetto da appendere al balcone per un effetto originale e anche vasi da interno, realizzati anche in materiali pregiati come il marmo. Sono tutti i prodotti di qualità e al miglior prezzo garantito. 

Quando si cambiano vasi e fioriere alle piante? 

Il rinvaso è un momento delicato per le piante. Ti consigliamo di farlo ogni 1-3 anni con un vaso o una fioriera di 3/5 cm più grande di diametro rispetto al contenitore precedente. Il periodo da preferire è quello tra febbraio e aprile, quando le piante tornano a crescere dopo l’inverno. 

Devi riporre il vecchio vaso? Scopri le nostre soluzioni di armadi e contenitori tra i mobili da esterno

Come cambiare il vaso a una pianta in 6 passaggi  

  1. Scegli il vaso della forma, del materiale e della dimensione giusta seguendo la nostra guida.

  2. Prepara il fondo del vaso con uno strato di ghiaia, cocci e idrogranuli. Sono fondamentali per evitare che la terra fuoriesca dai buchi di drenaggio sul fondo, migliorano l’ossigenazione del terreno ed evitano ristagni.

  3. Rimuovi la pianta dal vecchio vaso. Rimuovi le radici avvizzite e accorcia quelle grosse o troppo lunghe per stimolare la crescita della pianta.

  4. Rinvasa la pianta aiutandoti con una paletta e un paio di guanti, che trovi tra gli attrezzi da giardinaggio.

  5. Riempi il vaso con terriccio universale fino a 2 cm dal bordo, assicurandoti che la pianta sia dritta.

  6. Riponi il vecchio vaso in uno spazio attrezzato per poi poterlo riutilizzare per una nuova piantina. Da noi trovi anche una selezione di semi e piante convenienti e di qualità.