Pagina 1 di 1

Tovaglie

Tovaglie per una tavola unica 

Le tovaglie proteggono la superficie del tavolo e trasformano ogni colazione, pranzo o cena in una occasione speciale. A tinta unita o con fantasia, antimacchia o no, natalizie o per ogni giorno: nella nostra selezione c’è una tovaglia per ogni stile, per ogni stagione e per ogni momento. Scopri una collezione di tessili da cucina tutti diversi ma sempre convenienti. 

Puoi divertirti e sorprendere i tuoi ospiti con abbinamenti inaspettati tra tovaglie, tovaglioli, tovagliette, stoviglie, bicchieri e posate. Opta per un effetto mix & match per una mise en place allegra e informale, oppure scegli pochi elementi coordinati per una cena romantica. Spazio alla fantasia!  

Come scegliere la tovaglia giusta? 

Vuoi rendere ogni momento a tavola speciale? Allora meglio avere una scorta di tovaglie belle e pratiche. Ecco qualche suggerimento per scegliere i tessili must-have da tenere pronte in cucina o nella sala da pranzo.  

Il tessuto 

Il lino è sicuramente un materiale pregiato ma difficile da tenere bianco, stirato e pulito nel tempo. Per fortuna ci sono molte alternative dalla manutenzione minima, come tovaglie in cotone, microfibra o poliestere. Sono facili da stirare, possono essere lavate anche a 60 °C e in alcuni casi sono trattate per essere anche antipiega e antimacchia. Controlla la composizione della tovaglia nel packaging e/o nell’etichetta di tessuto attaccato al prodotto stesso.  

Le dimensioni 

Quanto deve misurare la tovaglia per coprire la tavola? Idealmente la tovaglia supera di 30 cm ogni lato del tavolo. Se ne hai uno quadrato da 100 cm², ad esempio, la tovaglia dovrebbe misurarne 130. Idem per le tovaglie rotonde: calcola il diametro del tavolo che vuoi usare e aggiungi 60 cm alla misura del mobile. Considera che, grazie a questa eccedenza, una tovaglia rotonda può coprire bene anche un tavolo quadrato e viceversa.  

L’occasione 

Aperitivo d’estate, cenone di Capodanno o grigliata di Pasquetta? I colori pastello sono perfetti per i mesi primaverili, le tinte unite ideali per rallegrare le feste “comandate” mentre le fantasie si adattano a occasioni tra amici o a feste per bambini. La nostra selezione di tovaglie è in continuo aggiornamento per soddisfare ogni tua idea: lasciati sorprendere dai nostri prodotti di qualità e a prezzi convenienti giorno dopo giorno. Ecco qualche esempio. 

  • Tovaglia natalizia. Spesso i più bei momenti del Natale si vivono intorno alla tavola, quando tutta la famiglia è riunita per la cena del 24 o il pranzo del 25. Aggiungi un po’ di colore a questi momenti magici con una tovaglia natalizia. Se preferisci uno stile raffinato o se puoi già contare su un centrotavola vistoso, meglio una tovaglia a tinta unita. Color avorio, rosso rubino o verde bosco sono tra le opzioni più classiche e sempre d’effetto. Se invece stoviglie e decorazioni non sono troppo fantasiose, puoi ravvivare la mise en place con una tovaglia con fantasia. Schiaccianoci, campanelle e aghifoglio? Divertiti a scegliere. 
  • Tovaglia pasquale. Pasqua è il momento per le tinte pastello e i colori tenui. Spazio a tovaglie bianco avorio o rosa antico, altrimenti motivi floreali per richiamare la natura che fuori si sta risvegliando.  

La rivoluzione a tavola della tovaglia antimacchia 

A tavola, la tovaglia antimacchia rappresenta la massima praticità unita alla bellezza estetica. Tra mille colori o tinte unite, facilita la vita di ogni giorno e rende spensierate colazioni, pranzi e cene perché se si rovescia un bicchiere di vino rosso o una ciotola di olive, il tessuto non va smacchiato né pretrattato. Basta un po’ di carta assorbente o un colpo di spugna. 

Una tovaglia antimacchia può essere realizzata in poliestere, microfibra o cotone rivestito, cioè subisce un processo di plastificazione (tramite teflon o resine acriliche) così da diventare 100% impermeabile. Di fatto, il tessuto non si macchia. Mantiene il suo aspetto fresco e come nuovo, allungando la vita della tovaglia antimacchia e facilitando ogni operazione di lavaggio. Perché il tessuto può essere lavato comodamente con cicli brevi e a basse temperature: un ottimo modo per risparmiare energia!   

Niente antimacchia? Ecco come smacchiare le tovaglie tradizionali 

Rimedi specifici e velocità d’azione sono fondamentali per smacchiare le tovaglie. Ecco le soluzioni per le macchie più difficili e frequenti.  

Come rimuovere le macchie gialle dalla tovaglia 

Le macchie gialle si formano su tovaglie tenute troppo tempo nel cassetto. Bagna la parte interessata con l’alcool rosa e strofinare poi con il sapone di Marsiglia o uno sgrassatore a base di sapone di Marsiglia, che trovi tra i detergenti per superfici. Risciacqua abbondantemente e metti ad asciugare la tovaglia all’aria aperta, preferibilmente in una zona ben aerata ma non con il sole diretto perché i raggi UV tendono a far ingiallire i bianchi e a opacizzare gli altri colori.  

Niente più macchie di cera dalla tovaglia 

Fai scaldare il ferro da stiro, appoggia un pezzo di cotone o di carta sopra la cera e quindi il ferro. Ripeti l'operazione fino a quando la macchia non scompare, quindi procedi al normale lavaggio in lavatrice della tovaglia. Se vuoi, aggiungi qualche goccia di candeggina per un risultato impeccabile.  

Il segreto di una tovaglia senza aloni di vino rosso 

Spruzza del succo di limone sulla macchia e poi strofina la macchia di vino rosso con sapone di Marsiglia. Una alternativa può essere anche versare dell’acqua frizzante. 

Pausa caffè in tavola senza pensieri 

Ci sono molti rimedi per le macchie di caffè (per fortuna), ma uno dei più efficaci resta la candeggina. Versane un po’ direttamente sulla macchia e lascia agire il prodotto per 10 minuti, poi prosegui con un normale ciclo di lavaggio. La macchia è già secca o persiste? Lascia il tessuto in ammollo per un’intera notte.