Tende da campeggio

Pagina 1 di 0

Pagina 1 di 0

Tende da campeggio

TENDE DA CAMPEGGIO RESISTENTI A OGNI AVVENTURA 

Che sia un weekend fuori porta, un’avventura a tappe o una vacanza sedentaria, il campeggio è una soluzione di viaggio low cost che suggerisce comfort essenziali. E se da un lato ti porta a una rigorosa cernita finché prepari lo zaino, una cosa è certa: ti serve una buona tenda da campeggio per fare spazio a mille avventure. Ecco come scegliere la tenda giusta in base alle tue esigenze. 

Tenda a 2 posti o più? Le dimensioni contano  

Se viaggi insieme a un’altra persona, una tenda da campeggio a 2 posti è una scelta naturale e corretta. Ma puoi anche optare per una tenda a 3 o 4 posti così da avere spazio extra per riporre zaini e vestiti a fianco dei sacchi a pelo. Decidi in base a 3 fattori: 

  1. la tipologia di vacanza 
  1. il mezzo di trasporto 
  1. il bagaglio. 

Hai in programma una vacanza sedentaria o prevedi spostamenti in macchina? Allora puoi permetterti anche 1 o 2 posti in più. Invece, nel caso di una vacanza itinerante, l’essenzialità resta d’obbligo: più grande è la tenda da campeggio più è il peso sulle spalle e l’ingombro nello zaino. In questo caso, prima del viaggio prova a predisporre lo zaino considerandone leggerezza e spazio a disposizione, poi controlla le dimensioni e il peso della tenda che vuoi scegliere valutandone la compatibilità. Trovi queste informazioni nel packaging, come nel caso della tenda pop-up Froyak: nell’etichetta riporta il suo peso di 2,3 kg distribuiti in un astuccio di 135x190 cm. 

Tende da campeggio pop-up: sì o no? 

Le tende da campeggio pop-up, chiamate anche tende automatiche, sono tende dal montaggio istantaneo e dal formato compatto. Basta sfilarle dalla custodia per vederle prendere forma da sé in pochi istanti – un bel risparmio di tempo rispetto alle classiche tende con tiranti e picchetti! 

Una tenda da campeggio pop-up è comoda per una vacanza itinerante, dove è indispensabile avere uno zaino leggero e ottimizzato al centimetro. È utile anche per amanti dell’outdoor alle prime armi visto il montaggio facile (anche se non va dimenticato che la chiusura richiede comunque un po’ di manualità). Viceversa, questa tipologia di tenda potrebbe non essere ideale se prevedi di fare sempre tappa nello stesso posto per dormire o se hai bisogno di sfruttare il suo interno anche in altezza. La tenda pop-up, infatti, è solitamente a igloo quindi tende ad avere poco spazio in verticale. Insomma: è comoda per avventure on the road, invece per tranquille vacanze sotto lo stesso cielo meglio optare per una tenda da campeggio tradizionale, canadese o a V rovesciata. 

Dormi all’asciutto, metti una stuoia sotto la tenda 

Sempre più spesso le tende da campeggio moderne sono impermeabilizzate al 100%. Ma una giornata umida o un terreno poco permeabile e scosceso potrebbero rendere insufficiente il suo tessuto waterproof. Per avere la certezza di dormire all’asciutto, isola la tenda con una stuoia da mettere sotto al catino. Qual è il modello ideale? Scegli una stuoia: 

  • in tessuto traspirante ma impermeabile, come il polietilene. Così il terreno non viene occluso mentre l’esterno della tenda resta asciutto e pulito e l’interno del catino non si impregna si umidità 
  • con anelli in metallo sugli angoli, per un fissaggio semplice tramite picchetti o tiranti 
  • di dimensioni maggiori rispetto al catino della tua tenda, per evitare che questa sia a contatto diretto con il terreno. 

Di nuovo a casa? Ecco come lavare la tenda da campeggio 

Prima regola: no alla lavatrice. Perché un detersivo aggressivo potrebbe compromettere il trattamento impermeabilizzante della tenda da campeggio, i suoi tiranti potrebbero incastrarsi nel cestello o perfino una temperatura di lavaggio sbagliata potrebbe restringerne i tessuti. Per una pulizia corretta ti serve: 

  1. una spazzola dalle setole morbide 
  1. una spugna tipo da piatti 
  1. una bacinella, che trovi tra i nostri accessori per il bagno 
  1. detersivo per delicati, che trovi tra i nostri detersivi piatti e biancheria 

Procedimento: monta la tenda all’aperto e lascia i picchetti al sole. Attendi qualche ora, quindi spazzola i tessuti per rimuovere terra, erba e altri residui. Passa poi una spugna imbibita di acqua tiepida e, in caso di sporco ostinato, qualche goccia di detersivo delicato. Ora lascia asciugare naturalmente, meglio se in uno spazio ben areato ma non direttamente esposto ai raggi solari per evitare l'ingiallimento dei tessuti. Ultimo passaggio: pulisci i picchetti con la spazzola. Ora infila la tenda da campeggio nella sua custodia, pronta per la prossima avventura outdoor.